You are here : Pubblicazioni
luglio 23, 2024
Pubblicazioni
Idee in Psicoterapia - Neuroscienze e Psicoterapia. La mente incontra il cervello: rapporti tra psicoterapia e neuroscienze.

Idee in Psicoterapia - Neuroscienze e Psicoterapia. La mente incontra il cervello: rapporti tra psicoterapia e neuroscienze.

Luigi Janiri, Riccardo Guglielmo, Angelo Bruschi, Piero Petrini

Quando si tratta di comprendere la relazione tra mente e cervello, la psichiatria, la psicologia e le neuroscienze sembrano avere molti interessi in comune. Bisogna sottolineare che la convergenza tra neurobiologia e psichiatria si è spesso limitata al mero tentativo di evidenziare l'eziologia neuro-anatomica e recettoriale dei disturbi mentali, con il risultato di restringere l'orizzonte della ricerca e ridurre la malattia mentale ad un semplice problema di struttura nervosa o malfunzionamento biochimico. Negli ultimi decenni le scoperte e le innovazioni nel campo delle neuroscienze hanno proposto un nuovo punto di vista, evidenziando la necessità di presupporre una più articolata concezione dell'esperienza umana e permettendo ai ricercatori di tradurre le loro scoperte in possibili applicazioni cliniche. Attraverso questo processo, le neuroscienze potrebbero risultare utili alla psicoterapia in almeno due modi: validando, da un lato, le teorie e gli interventi psicoterapeutici, e, dall'altro, suggerendo nuovi indirizzi per migliorare la pratica clinica. Almeno in tre grandi aree di studio le neuroscienze stanno fornendo preziosi contributi alla comprensione del substrato dei cambiamenti indotti dalla psicoterapia: la genetica, il neuroimaging, e la neurofisiologia (Mundo, 2006). 

Il complesso Borderline

Il complesso Borderline

a cura di Piero Petrini

Questo libro, rigorosamente scientifico negli argomenti trattati, con richiami bibliografici e teorici attuali, è stato scritto con un linguaggio accessibile anche ai non addetti ai lavori, e risulta fruibile da chiunque interessato all'argomento, per approfondire lo spazio dinamico tra "psicoterapia e cultura" nel variegato universo della patologia e della persona affetta da disturbo borderline. L'essenza del borderline si manifesta attraverso una patologia "stabile nella sua instabilità ed instabile nella sua stabilità"; quale esempio di complessità dalla diagnosi al trattamento, dalla gestione alla difficoltà nell'inserimento lavorativo. Abbiamo ancora molto da scoprire, ed il merito di questo libro sulla complessità del complesso, e questo è un gioco di parole, è di aprire prospettive piuttosto che agganciare la cintura di sicurezza di false certezze.
Trauma e Psicopatologia. Un approccio evolutivo relazionale.

Trauma e Psicopatologia. Un approccio evolutivo relazionale.

a cura di Vincenzo Caretti, G. Craparo

Questo libro propone una riformulazione del trauma in termini evolutivo-relazionali, come risultato della mancata elaborazione delle emozioni traumatiche, ovvero di quelle emozioni non simbolizzate nell'ambito delle relazioni primarie. Il bambino, se maltrattato, non può sviluppare l'autostima e la capacità di comprendere gli stati mentali propri e dell'altro, qualità necessarie a esplorare con fiducia l'ambiente circostante e quindi a costruire relazioni significative. Le esperienze croniche di trascuratezza hanno effetti negativi su svariate aree del funzionamento del bambino dando origine, ad esempio, a somatizzazione, difficoltà di sintonizzazione emotiva, mancanza di controllo degli impulsi, come anche, nei casi più gravi, a stati dissociativi. La perdita di una base sicura, insomma, rappresenta una condizione traumatica capace di predisporre il soggetto alla depressione, alla dipendenza patologica, ai disturbi del comportamento alimentare. E non sempre è in relazione con maltrattamenti espliciti, come indica il fatto che la disorganizzazione dell'attaccamento è per lo più connessa a esperienze traumatiche irrisolte del genitore, le quali si riflettono sullo stato dissociativo del bambino. Il presente volume esamina le possibili relazioni causali fra le esperienze traumatiche e la psicopatologia, a partire dalla teoria dell'attaccamento, dell'infant research e dalle recenti scoperte neuro-biologiche sulla natura relazionale della mente.
Le nuove dipendenze: diagnosi e clinica

Le nuove dipendenze: diagnosi e clinica

a cura di Vincenzo Caretti, Daniele La Barbera

Le rapide e profonde trasformazioni che si sono verificate negli ultimi anni nella società, nella famiglia, negli stili di consumo, nei modelli culturali tendono a modificare gli assetti cognitivi e affettivi degli individui, portando all'emergere di nuove forme di dipendenza patologica, le cosiddette "New Addiction", tra cui la dipendenza da Internet, da sesso, da sport, lo shopping compulsivo, il gioco d'azzardo patologico. Il testo fornisce un quadro sintetico di queste nuove forme di dipendenza, tenendo conto dei dati di ricerca, delle evidenze cliniche e delle strategie terapeutiche. Il volume si rivolge ai professionisti dell'area della salute mentale e a quanti fossero interessati ad approfondire alcune tra le più significative patologie della nostra epoca.
Addiction. Aspetti biologici e di ricerca

Addiction. Aspetti biologici e di ricerca

a cura di Vincenzo Caretti, Daniele La Barbera

Negli ultimi anni lo studio delle dipendenze patologiche si è arricchito di numerosi contributi scientifici ma anche di osservazioni cliniche che hanno ampliato l'area di indagine sulle condotte compulsive. Il volume rappresenta il più aggiornato compendio della ricerca neurobiologica e psicologica nel campo dell'addiction. Obiettivo degli autori è offrire le acquisizioni più recenti, derivate dalla conoscenza clinica e dalla ricerca sperimentale, per affrontare la sfida che le dipendenze patologiche pongono oggi al clinico e al ricercatore, allo psicofarmacologo e allo psicoterapeuta.

Memorie Traumatiche e Mentalizzazione. Teoria, Ricerca, Clinica

Memorie Traumatiche e Mentalizzazione. Teoria, Ricerca, Clinica

a cura di Vincenzo Caretti, G. Craparo, A. Schimmenti

Il volume, che si giova dei contributi di svariati studiosi, è diviso in tre parti. Nella prima (Teoria) si analizza la relazione tra esperienze traumatiche e sviluppo dei sistemi cognitivi, affettivi, rappresentazionali e relazionali del Sé, e vengono sottolineati gli effetti negativi del trauma sui principali parametri della salute psichica, nonché sullo sviluppo dei centri neuronali implicati nella regolazione affettiva. Nella seconda parte (Ricerca) vengono presentati studi originali, di natura teorica ed empirica, sulla complessa relazione che intercorre tra qualità delle esperienze di attaccamento e sviluppi traumatici. Nella terza parte, infine (Clinica), emerge la linea portante del volume: la rottura, nell'individuo, della rappresentazione di sé e del proprio rapporto col mondo, tipica del trauma, viene messa in rapporto con un deficit nelle capacità di mentalizzare i vissuti emotivi. In ragione di tale deficit, gli autori sostengono la necessità che il trattamento delle sindromi post-traumatiche sia orientato a incrementare la mentalizzazione, sviluppare le capacità di identificazione ed esplorazione delle emozioni, lavorare sugli stati mentali attuali e sviluppare la capacità di abitare il proprio corpo. Prefazione di Philip M. Bromberg.
Il senso della famiglia. Le relazioni affettive del bambino nel

Il senso della famiglia. Le relazioni affettive del bambino nel "Disegno della famiglia”

Renata Tambelli, G. Cesare Zavattini, Piergiorgio Mossi

Il manuale fornisce una attenta e dettagliata panoramica della psicoterapia dell’età evolutiva, dal suo esordio fino allo sviluppo degli attuali modelli terapeutici sulla relazione genitore-bambino. Le tecniche di intervento vengono corredate da numerosi casi clinici che arricchiscono il percorso teorico. Indice del volume: Premessa. - Parte prima: La nascita della psicoterapia infantile. - I. Dal bambino ricostruito all’incontro con il bambino reale. - II. Dal bambino alla relazione madre-bambino. - Parte seconda: L’evoluzione della psicoterapia infantile. - III. La «base sicura» nella psicoterapia genitore-bambino. - IV. Dai fantasmi nella psicoterapia genitore-bambino alla trasmissione intergenerazionale della psicopatologia. - V. L’«Infant Research» e le neuroscienze nel lavoro terapeutico. - VI. L’osservazione microanalitica e il paziente «prototipico». - VII. La mentalizzazione e il «minding the baby». - Parte terza: Lo sviluppo dell’intervento terapeutico sulla relazione genitori-bambino. - VIII. Nuove forme di intervento sul mondo relazionale del bambino. - IX. Un intervento elettivo per la prevenzione: l’«home visiting». - Riferimenti bibliografici. - Indice analitico.

Costellazioni familiari in adolescenza. Premesse teoriche e guida applicativa

Costellazioni familiari in adolescenza. Premesse teoriche e guida applicativa

Renata Tambelli, Barbara Volpi

Questa dispensa nasce con l'obiettivo di fornire uno strumento didattico per l'attività di laboratorio, proponendosi come una guida utile e maneggevole a sostegno della fase applicativa, che viene considerata complemento fondamentale e rilevante dei moduli formativi di tipo teorico. Si è scelto di studiare le rappresentazioni familiari in adolescenza, in quanto è in questo periodo che si verifica quel processo di rimodellamento o revisione dei modelli di relazione sperimentali nell'infanzia ai fini della costruzione di una propria “identità privata” ma anche di una “identità della famiglia” che all'interno della sua organizzazione relazionale si accinge a sostenere il cambiamento adolescenziale.

Il Trauma latente nel dialogo relazionale dell'infanzia

Il Trauma latente nel dialogo relazionale dell'infanzia

a cura di Renata Tambelli, C. Zaccagnini

La presente raccolta di saggi e di articoli di ricerca è il primo libro unitario di Karlen Lyons-Ruth e vede la luce direttamente in lingua italiana. Ciò che accomuna i vari apporti provenienti dalla ricerca empirico-clinica dell’autrice è l’attenzione riservata allo sviluppo dell’essere umano, al complesso intreccio tra l’evolversi dei processi di regolazione biologici, affettivi e cognitivi, e alla qualità delle relazioni di attaccamento nella prima infanzia. Lyons-Ruth ama mettere in evidenza soprattutto la propria attività come «ricercatrice nel campo dello sviluppo» e come «psicologa clinica», per sottolineare come fin dall’inizio della sua carriera abbia potuto capire quanto fosse difficile identificare cosa e chi nella prima infanzia di una persona sia all’origine delle psicopatologie che emergono nella fanciullezza e nell’età adulta. In campo clinico, Lyons-Ruth segue un modello di psicoterapia che si pone l’obiettivo specifico di «rompere il circolo vizioso» dei modelli relazionali ostili-impotenti e dell’attaccamento disorganizzato che spesso tengono in drammatico scacco la diade madre-bambino. Nella cura della diade il clinico deve rivolgersi soprattutto alla madre e «nel modo in cui vorrebbe che lei si rivolgesse al figlio. Ciò richiede un buon equilibrio tra un’attenta responsività ai sentimenti e agli obiettivi della madre e l’offerta di una struttura di aiuto e di direttive che la aiutino nel conseguimento degli obiettivi di cura del figlio».
Manuale di psicologia clinica dell'età evolutiva

Manuale di psicologia clinica dell'età evolutiva

Renata Tambelli

La presenza del bambino nel setting terapeutico è stato un evento per certi versi rivoluzionario: l'applicazione diretta del trattamento lo rende soggetto attivo e potenzialmente bisognoso anche di cure psicologiche, "protagonista" nel contesto clinico e non più solamente oggetto di "ricostruzioni" volte ad individuare la matrice della malattia psichica dell'adulto. Questo manuale, per la prima volta, presenta in modo organico lo sviluppo teorico dell'intervento terapeutico in età evolutiva e offre una panoramica completa e approfondita a partire dagli autori classici fino ad arrivare ai giorni nostri, alle scoperte dell'"Infant Reasearch" e alle sue attuali applicazioni. Per ogni modello teorico vengono inoltre presentati sia approfondimenti dei maggiori studiosi sia casi clinici: in un continuo dialogo tra teoria e prassi.

RSS
123

Redirect

sporza ronde van vlaanderen tv Conor McGregor vs Dustin Poirier Live Stream Conor McGregor vs Dustin Poirier Live UFC 264 Live UFC 264 Live Stream Floyd Mayweather vs. Logan Paul Fight Live Stream Mayweather vs Paul Live Stream Mayweather vs Paul Live Mayweather vs Paul Live streams Anthony Joshua vs Tyson Fury Live streams Anthony Joshua vs Tyson Fury Live streams Anthony Joshua vs Tyson Fury Live Anthony Joshua vs Tyson Fury Live Joshua vs Fury Live Joshua vs Fury Live stream Joshua vs Fury Live stream aj vs Fury Live stream aj vs Fury Live aj vs Fury Live Copa America 2021 Live Stream Copa America 2021 EN VIVO Copa America 2021 EN Directo Streaming Copa America 2021 Live